RDKS

Visualizza come Griglia Lista

Articoli 1-12 di 112

Pagina
12
per pagina
Posizione
Imposta la direzione decrescente
  1. SERVICE KIT SCHWARZ TG1C TESLA
    7,28 CHF
  2. VENTIL TR 412 FÜR SENSOREN
    3,92 CHF
  3. ATEQ VT56 WITH OBDII
    1.388,90 CHF
  4. TPMS HAMATON H47
    425,63 CHF
  5. SENSOR SCHRADER CLAMP-IN
    66,08 CHF
  6. SENSOR VENTIL SNAP-IN / UNIV.
    3,92 CHF
  7. SENSOR EU-PRO 3.5 CI BLACK
    35,56 CHF
  8. SENSOR HUF RDE 030
    87,59 CHF
  9. SENSOR SCHRADER SNAP-IN
    66,08 CHF
  10. SENSOR SCHRADER SNAP-IN
    59,47 CHF
  11. VENTIL ZU VDO SENSOREN
    7,28 CHF
  12. SENSOR VENTIL LKW TPMS 45°
    16,41 CHF
Tutti i prezzi sono indicati con l'imposta sul valore aggiunto.
Visualizza come Griglia Lista

Articoli 1-12 di 112

Pagina
12
per pagina
Posizione
Imposta la direzione decrescente

Sensori di controllo pneumatici diretti e indiretti: quale sistema è più adatto?

In generale si distinguono due tipi di TPMS, cioè con sensori diretti e indiretti: entrambi hanno vantaggi e svantaggi. I sensori indiretti non sono montati direttamente negli pneumatici, ma sfruttano i sensori dell'ABS (Antilock Braking System) o dell'ESP (Electronic Stability Program). In questo caso la pressione è calcolata tramite il numero di giri degli pneumatici ed è trasmessa a una centralina: se diminuisce, un segnale avverte il guidatore. Lo svantaggio è che il calcolo della pressione può avvenire solo durante la marcia e non a veicolo fermo, ed è meno preciso rispetto a quello di un TPMS diretto. Ma visto che gli pneumatici di per sé non sono dotati di sensori, la sostituzione è più facile, e anche il montaggio di uno pneumatico di scorta non richiede un'installazione a parte.

I sensori diretti sono montati sullo pneumatico e dispongono di funzioni aggiuntive, come il riconoscimento della posizione dello pneumatico. La misurazione è più precisa e può avvenire anche a veicolo fermo. Nel complesso però la sostituzione degli pneumatici è molto più impegnativa e deve essere eseguita da un'officina dotata di attrezzi, valvole e kit di servizio adeguati. Solo una ruota di scorta dotata di TPMS diretto si può montare facilmente. Il montaggio, la programmazione e la manutenzione di un TPMS comportano un ulteriore carico di lavoro, con la relativa spesa. Bisogna considerare anche l'uso di prodotti per la riparazione in spray, che provocano una reazione chimica in grado di danneggiare i sensori della pressione.

Per le officine vale senz'altro la pena di avere a disposizione i sensori per il controllo della pressione, oltre ai componenti e agli attrezzi necessari. Anche quando l'installazione a posteriori su modelli precedenti non è obbligatoria per legge, offre al cliente una maggiore sicurezza e all'officina una gamma di servizi più ampia. I TPMS diretti richiedono manutenzione nel cambio degli pneumatici, e quindi i clienti non lo eseguono più personalmente ma si rivolgono all'officina, con un aumento della fidelizzazione. Tuttavia il costo aggiuntivo può anche scoraggiare il proprietario dell'auto, e in officina l'addestramento dei meccanici per il montaggio e la manutenzione dei TPMS è un investimento extra, che però può darvi un vantaggio sulla concorrenza.

Sistema di controllo e sensori della pressione pneumatici: che cosa bisogna considerare?

Oggi per le auto nuove i sistemi di controllo della pressione pneumatici sono la norma, e da novembre 2014 sono perfino obbligatori per la nuova immatricolazione di autovetture e camper. I sensori della pressione pneumatici offrono notevoli vantaggi per la sicurezza e la manutenzione di un'auto, ma per il cambio degli pneumatici e la protezione dei sensori bisogna considerare alcuni aspetti essenziali.

I sistemi di controllo pressione pneumatici, detti anche TPMS (dall'inglese Tyre Pressure Monitoring System), aumentano la sicurezza stradale perché, se la pressione degli pneumatici diminuisce, informano subito il guidatore con un segnale. Inoltre i sensori di controllo pressione regolano anche il consumo di carburante, che cresce rapidamente se il calo di pressione passa inosservato. Con il TPMS si riduce anche l'usura degli pneumatici, perché la ruota si trova a contatto con la strada sempre con la pressione ideale.